Torna indietro

Cesarini, Emidio (1796-1875)

Principj del diritto commerciale secondo lo spirito delle Leggi Pontificie. Opera di Emidio Cesarini curiale rotale. Tomo I. [- Tomo XII.]. Roma, stampato per l'Autore (i tomi I-VII impressi da diverse tipografie; i tomi VIII-XII dagli Eredi Raggi), 1827-1836.

€ 4.500
Cesarini, Emidio (1796-1875). Principj del diritto commerciale secondo lo spirito delle Leggi Pontificie. Opera di Emidio Cesarini curiale rotale. Tomo I. [- Tomo XII.].. Roma, stampato per l'Autore (i tomi I-VII impressi da diverse tipografie; i tomi VIII-XII dagli Eredi Raggi), 1827-1836.

12 tomi legati in 10 volumi, 8° (mm 186x120; 197x125). I. XVI, 169, [1] pagine. II. VII, [1], 176 pagine. III. VII, [1], 72 [ma 72] pagine. IV. VII, [1], 174 [ma 176] pagine; V. 216 pagine. VI. 215, [1] pagine. VII. [8], 172 pagine. VIII. [2], 174 pagine. IX. 193, [1] pagine. X. 103, [1]; [8], 268 pagine (volume XI: Indice analitico o sia Dizionario di commerciale giurisprudenza estratto da Principii del diritto commerciale, A-M); [4], 269-435, [1] pagine (volume XII: Indice analitico o sia Dizionario di commerciale giurisprudenza estratto da Principii del diritto commerciale, N-V). Piccolo elemento decorativo silografico al frontespizio di ogni volume. Legatura coeva uniforme in vitello, riccamente decorata in oro. Piatti in elaborate e larghe cornici a diversi motivi decorativi. Al centro dei piatti superiori armi in oro di Gregorio XVI, in diverse dimensioni. Dorsi lisci, anch'essi ornati in oro, e divisi in scomparti da filetti dorati. Titolo in oro su tassello in marocchino. Set di volumi in ottimo stato di conservazione.

La prima edizione della monumentale opera dedicata al diritto commerciale dall'avvocato rotale Cesarini, in un set legato alle armi di papa Gregorio XVI (1765-1846), ed eccezionalmente completo degli ultimi due tomi che comprendono l'Indice analitico o sia Dizionario di commerciale giurisprudenza estratto da Principii del diritto commerciale.

L'opera era stata originariamente concepita quale commento al Regolamento provvisorio di commercio emanato nel 1821 da Pio VII, per poi trasformarsi in una dettagliata analisi dell'economia dello Stato della Chiesa nel suo complesso. Nella prefazione al primo volume Cesarini dimostra la sua approfondita conoscenza degli studi più avanzati, e in particolare degli economisti francesi.

Ogni volume è dedicato a un diverso cardinale, segno della volontà dell'autore di ottenere il favore dell'ambiente curiale. Malgrado il successo dell'opera – due nuove edizioni seguirono nel 1840 e nel 1859 – Cesarini non riuscì comunque a coronare il sogno di ottenere la cattedra di Diritto commerciale istituita nel 1867 presso l'Università di Roma, e che tanto attivamente aveva contribuito a creare.

Set completi dei Principj del diritto commerciale appaiono raramente sul mercato.

Alla rarità si unisce qui la bellezza delle legature dei volumi. Le ampie cornici ai piatti mostrano differenze nei motivi ornamentali, una vera e propria festa di nastri, ghirlande, rotelle geometriche e motivi vegetali la cui varietà riflette la lunga storia editoriale dell'opera, offrendo al tempo stesso un prezioso ‘campionario' della legatoria romana del tempo.

M. R. De Simone, L'istituzione della prima cattedra di Diritto commerciale all'Universita? di Roma, “Annali di storia delle Università italiane”, 15 (2011), pp. 301-316; Legature papali, in part. tavv. 279 e 284.