Torna indietro

È in arrivo il catalogo Italian Books III: prime anticipazioni e una speciale vetrina espositiva a Milano al Salone della Cultura 2021

Siamo felici di annunciare che il terzo volume della nostra serie di cataloghi Italian Books è in fase di realizzazione. Inaugurata nella primavera del 2019, la serie intende raccogliere - come mostrato nei primi due volumi - importante materiale bibliografico sia prodotto in Italia che stampato all'estero, ma opera di autori italiani, e in quest'ottica offrire una raccolta di manoscritti, documenti, libri a stampa, incisioni, disegni e libri d'artista, che possa contribuire a delineare la storia del ruolo dell'Italia nella produzione libraria su scala mondiale.

Italian Books III continuerà nel solco di questa tradizione con un focus specifico sui libri di architettura. Alcuni highlights inclusi in questa sezione specifica sono sicuramente l'Opera e l'Opus Architectonicum di Francesco Borromini, risultato di un vasto e corposo progetto editoriale pianificato dal grande architetto barocco, ma rimasto incompleto dopo la sua morte nel 1667 e portato finalmente a termine a Roma da Sebastiano Giannini rispettivamente nel 1720 e nel 1725. Altro pezzo di rilievo è la splendida Nuova Pianta di Roma, pubblicata nel 1748 dall'architetto e agrimensore Giovanni Battista Nolli. Composta da dodici tavole a doppia pagina, si tratta della più bella e raffinata pianta di Roma del XVIII secolo, una mappa icnografica di importanza epocale e la prima carta della cità ad utilizzare il convenzionale sistema geografico di riferimento nord-sud.

Siamo naturalmente felici di includere nel catalogo anche altri tesori che esulano dal tema dell'architettura e guardano ad argomenti di varia natura.

Uno splendido esemplare di un testo importante e di assoluto rilievo come Dello eccellentissimo oratore messer Bernardino Corio milanese di Bernardino Corio - la prima storia di Milano composta in lingua volgare e pubblicata da Giovanni Giacomo Da Legnano e Alessandro Minuziano nel 1503 - è presentato in una legatura alle armi di Jean-Baptiste Colbert, primo ministro del Re di Francia Luigi XIV. Un altro significativo 'primato' editoriale è quello costituito dalla stampa di Lazzaro Soardi del testo di Cicerone M. T. Ciceronis Tres de officiis libri, et aureum illud de amicitia senectuteque volumen una cum paradoxis hoc habentur pugillari, apparsa a Venezia nel 1511: la prima impressione di Cicerone - e tra i primi volumi in assoluto - ad essere pubblicata nel nuovo formato in dodicesimo.

Nel catalogo saranno presentate anche preziose gemme della letteratura scientifica, inclusa una rara prima edizione del De recondita abscessuum natura di Marco Aurelio Severino, pubblicata a Napoli nel 1632 da Ottavio Beltrano. Un testo di medicina della più grande importanza in quanto primo manuale di patologia chirurgica e in virtù della presenza delle prime illustrazioni di lesioni di natura patologica, ma anche per la stretta relazione epistolare esistente tra l'autore e il medico britannico William Harvey, il primo ad aver descritto in maniera completa e accurata il sistema cardiocircolatorio umano. Tra i testi di natura scientifica possiamo citare anche un esemplare del famoso Lettres sur les truffes du Piemont di Michel Jean de Borch, pubblicato a Milano nel 1780 dai fratelli Reycends: una pietra miliare degli albori degli studi di micologia, in cui il naturalista e aristocratico polacco fissa la prima classificazione ufficiale del tartufo bianco.

Presenteremo presto in anteprima qualche altro titolo tra quelli presenti nel catalogo Italian Books III e una selezione verrà esposta a Milano, il 20 e il 21 novembre 2021, durante la V Edizione del Salone della Cultura.

Seguiteci sul nostro sito per maggiori dettagli! Nell'attesa, vi invitiamo scoprire meglio i primi due volumi della serie, Italian Books I e Italian Books II, quest'ultimo interamemte dedicato alle opere stampate su carta azzura.

Testo originale inglese disponibile sul sito PrPh Books

https://www.prphbooks.com/blog/italianbooksiii