Torna alla lista

Pietro Verri.

Meditazioni sulla economia politica..

Pietro Verri. Meditazioni sulla economia politica.. s.l. [Livorno], s.e. [Stamperia dell’Enciclopedia], s.d. [1771].

8° (mm 210x132). 240 pagine. Legatura coeva in pergamena rigida su piatti in cartone; dorso con titolo impresso in oro su tassello dipinto; segnalibro in seta verde. Esemplare in ottimo stato di conservazione

Rarissimo esemplare della prima tiratura della prima edizione delle Meditazioni verriane, come si evince dall’assenza del frontespizio. Le Meditazioni circolarono infatti in origine anonime senza il frontespizio con le note tipografiche, il quale fu approvato da Pietro Verri ed inserito nelle copie presso l’editore solo in un secondo momento, due mesi dopo la prima circolazione dell’opera.

In questa sua opera fondamentale, una delle piú celebri dell’illuminismo italiano, l'autore esalta la libera iniziativa e l'ideale di un sistema statale in grado di garantire la felicità al maggior numero possibile di cittadini, i migliori dei quali sarebbero stati chiamati a ricoprire i più elevati uffici pubblici: nasce il ‘manifesto’ di una nuova concezione dell’economia e la candidatura di Pietro Verri alla massima responsabilitá per operare le riforme necessarie a realizzarla.

L’opera ebbe enorme successo: si contano sei edizioni nel solo anno di uscita della prima impressione e altre tre prima della morte di Verri. Il trattato godette inoltre di una fortunata circolazione internazionale: fu tradotto in francese nel 1773 a Losanna, e a Dresda in tedesco nel 1774.

Einaudi 5878 (seconda tiratura); Goldsmith's 10722 (tiratura sconosciuta); Higgs 5166 (non distingue tra le due tirature); Melzi II, 175 (non distingue tra le due tirature); McCulloch, pp. 26-27.