Torna al Catalogo

Lotto 53 (Asta Libri 25 marzo 2017) Houel Jean.

Voyage Pittoresque des Isles de Sicile, de Malte et de Lipari.... A Paris: De l'Imprimerie de Monsieur, 1782.

Lotto 53 (Asta Libri 25 marzo 2017) Houel Jean Voyage Pittoresque des Isles de Sicile, de Malte et de Lipari.... A Paris: De l'Imprimerie de Monsieur, 1782.

Houel Jean. Voyage Pittoresque des Isles de Sicile, de Malte et de Lipari...A Paris: De l'Imprimerie de Monsieur, 1782.

4 volumi in-folio (mm 510x325).
I. vii, 138 con 72 carte di tavole incise in rame fuori testo e numerate I-LXXII;
II. [4], 148 con 72 carte di tavole di cui una a doppia pagina, incise in rame fuori testo e numerate LXXIII-CXLIV;
III. [4], 126 con 60 carte di tavole incise in rame fuori testo e numerate CXLV-CCIV;
IV. [4], 124 con 60 carte di tavole di cui una a doppia pagina, incise in rame fuori testo e numerate CCV-CCLXIV (la tavola a doppia pagina è numerata CCXLV e CCXLVI). Splendido esemplare con la maggior parte delle tavole stampate su carta azzurra e tutte protette protette dalle veline dell'epoca. Minime macchie di ossido a poche carte. Esemplare praticamente privo delle usuali fioriture. Legatura coeva in marocchino rosso, tripla cornice in oro a cerchi, a greche e a motivi floreali in oro ai piatti, risguardi in carta marmorizzata, dentelles. Minimi restauri ai piatti posteriori del terzo e quarto volume. Al verso della carta di guardia del primo volume ex libris 'Ex Musaeo Hans Furstenberg'.(4)

Esemplare Furstenberg-Schaefer di quella che è considerata la più bella opera di viaggio in Italia. Il testo è composto dal commento alle 264 incisioni all'acquatinta, molte delle quali con due soggetti (due su doppia pagina: mappa di Messina e mappa della Sicilia, numerate 245-246). L'uso dell'acquatinta nei toni del seppia ha inoltre consentito ad Houel di ottenere incisioni con effetti chiaroscurali molto più vicini alla sua sensibilità di pittore. L'artista, durante il secondo viaggio in Sicilia, iniziato nel 1776, impiegò un periodo di oltre tre anni per disegnare, dipingere e descrivere le antichità, i costumi e i diversi aspetti della natura (voleva infatti realizzare un'opera migliore e più approfondita di quelle redatte prima di lui). Per poter pubblicare l'opera tuttavia, Houel necessitò di un ulteriore finanziamento, oltre a quello già ricevuto dal governo francese, così vendette a Caterina II di Russia oltre cinquecento disegni e dipinti realizzati in Sicilia, parte dei quali si custodiscono all'Herrmitage di San Pietroburgo. Lavorerà poi senza sosta per otto anni ed inciderà le 264 lastre di rame. L'opera di Houel, per il rigore scientifico con cui l'autore realizza piante, sezioni e proiezioni ortogonali degli antichi monumenti, e per le informazioni che offre sugli aspetti antropologici ed etnologici dell'isola, costituisce una preziosa ed ineguagliabile testimonianza della Sicilia del Settecento ed è considerata uno dei migliori e più affascinanti esempi di libro di viaggio della storia della stampa. Provenienza: Sotheby's New York, 7 dicembre 1995, Otto Schaefer sale, lotto 304. Cohen-DeRicci, 500: "Beau livre rempli d'estampes tirées en bistre de manière à imiter le dessin et curieux en ce que l'auteur a gravé ses propres compositions exécutées d'après nature"; Lewine, p. 247; Moncada-LoGiudice: "Una delle più sontuose opere grafiche del '700 sull'Italia meridionale"; Blackmer, 834: ""a very beautifully produced book"; Millard I, 80.

Per fare offerte e consultare il catalogo completo clicca qui

€ 15.000
- € 30000
Richiedi info