Torna alla lista

Filippo degli Alessandri.

Discorso sopra il ballo et le buone creanze necessarie ad un Gentil’Huomo & ad una Gentildonna.

Filippo degli Alessandri. Discorso sopra il ballo et le buone creanze necessarie ad un Gentil’Huomo & ad una Gentildonna. Terni, Tommaso Guerrieri, 1620..

In-12° (mm 131x68). [12], 256, [15] pp. Testo inquadrato da cornice silografica a singolo filetto. Legatura coeva in pergamenafloscia. Esemplare in ottimo stato di conservazione, foro di tarlo al margine bianco inferiore del fascicolo E, mancanza all’angolo inferiore esterno della carta L8 con conseguente perdita di poche lettere.

Rarissima prima e unica edizione del più influente trattato del ‘nuovo stile italiano’ di danza, redatto dal giureconsulto narnese Filippo degli Alessandri. L’opera, in cui figurano i titoli di 87 balli e la descrizione di una gagliarda, rappresenta l’ultimo importante trattato italiano dedicato al ballo, prima della definitiva supremazia della danse noble francese, che si affermò agli inizi del XVIII secolo.

L’Houghton Library Università di Harvard, che ne possiede una copia, menziona due differenti tirature dell’opera: la prima, che rispecchia il nostro esemplare, reca l’epistola dedicatoria indirizzata a Sforza Mariscotti datata primo gennaio 1620, mentre esisterebbe una seconda tiratura – non censita da alcuna biblioteca – con dedica a Francesco Patrizi datata 24 dicembre 1620.

Graesse, I, 67; Enciclopedia dello spettacolo, 1954, I, p. 277; Michel 2, I, p. 82; Michel 1, I, p. 32.